Il metodo “Taping Elastico” è ormai un diffusissimo ausilio utilizzato nella terapia, nella riabilitazione, nella rieducazione, nella riatletizzazione e nel miglioramento del benessere generale. Per tale motivo questo metodo è nato e continua a dare grande supporto nella gestione dell’atleta.
Il taping è utilizzato nei recuperi da infortuni come stimolo drenante e di prevenzione per le recidive, per il miglioramento della performance, sia in allenamento, sia, dove concesso, in gara.
Ogni applicazione è stata studiata analizzando la biomeccanica del gesto tecnico per cui i bendaggi avvolgono le varie catene cinetiche sport specifiche.
Il principio di queste tecniche è basato sui due concetti neurofisiologici che stanno alla base del metodo:
la decompressione dei tessuti superficiali e quindi la mobilizzazione dei fluidi per variazione di gradiente pressori e la stabilizzazione muscolare e quindi l’incremento dell’attività neuro-motoria per feedback neuro-muscolare.

Cristiana Tassi Hotel Resort Antico Casale di Scansano

 

I CONCETTI FONDAMENTALI DEL TAPE ELASTICO

Gli scopi primari del Tape Elastico sono quelli di modificare e migliorare il tono muscolare, spostare i liquidi linfatici, correggere i movimenti del corpo e di conseguenza migliorare la postura. A seconda di come questo nastro viene applicato questi effetti si avranno in modo e misura diversi.

Il Tape Elastico viene utilizzato per contribuire alla guarigione delle articolazioni lesionate, dei muscoli, dei tendini e di altri stati neuro-muscolari. Questo bendaggio, ha raggiunto il picco massimo della fama durante le Olimpiadi 2008 durante le quali la giocatrice americana di beach volley Kerri Walsh ne ha sfoggiato uno per supportare la spalla destra, in seguito ad un intervento chirurgico. Proprio in quell’anno la Walsh, ha vinto la medaglia d’oro ai giochi olimpici.

Il Tape Elastico però non è solo progettato per gli atleti di alto livello, ma può essere molto efficace anche per atleti di livello amatoriale durante l’allenamento o una competizione.

Il Tape Elastico può essere utilizzato non solo in campo sportivo ma anche a lavoro, possono usarlo gli anziani o qualsiasi persona con lesioni acute o croniche. Diverse situazioni ortopediche, sportive, neurologiche o addirittura pediatriche vengono trattate con l’utilizzo del Tape Elastico.

IMPIEGO DEL TAPE ELASTICO

Quando l’attività dei muscoli diventa eccessiva, se si esercita su di essi troppa forza, i muscoli s’infiammano.

I muscoli infiammati o rigidi tendono a comprimere lo spazio tra il muscolo e la pelle ostruendo il flusso dei liquidi linfatici e fanno pressione sui ricettori del dolore posti sotto la superficie della pelle. La conseguenza di tutto questo è la mialgia.

La mialgia comporta il piu’ delle volte la limitazione del movimenti, che peggiorera’ nel tempo aumentando anche ill dolore. E’ evidente dunque che Il dolore muscolare interferisce con le strategie di controllo del movimento. Uno dei primi obiettivi di un fisioterapista sara’ quindi quello di ripristinare lo stato neuro-muscolare del paziente

il Tape Elastico può essere d’aiuto per ridurre queste infiammazioni e diminuire il dolore, e accelerare il processo di recupero. Il Tape solitamente viene applicato da un fisioterapista, o comunque da persone esperte e può essere tenuto sulla pelle dai tre ai cinque giorni, a seconda del tipo di lesione. Durante questo periodo, il Tape Elastico facilita il controllo dell’edema, l’attivazione del muscolo e facilita i movimenti.

TECNICHE DI APPLICAZIONE DEL TAPE ELASTICO

In caso di problematice muscolari o articolari è fondamentale ripristinare il regolare movimento per ridurre l’infiammazione e di conseguenza alleviare il dolore.

I Movimenti eseguiti in maniera regolare permettono ai muscoli di far fluire i fluidi edematosi dalle regioni lesionate e facilitare la secrezione di liquido sinoviale. Il Tape Elastico, serve a ripristinare il normale movimento riattivando i muscoli atrofizzati oppure rilassando i muscoli affaticati.

Il Tape Elastico viene applicato sulla pelle con tecniche specifiche a seconda del tipo di problematica o lesione. Le varie tecniche state studiate e realizzate per sostenere e fare da guida ai muscoli lesionati, alle articolazioni, senza limitare i movimenti del paziente o dell’atleta. Le regole più comuni per applicare il Tape elastico sono le seguenti:

Bisogna tenere i muscoli in posizione allungata durante l’applicazione.
Il Tape Elastico deve essere applicato dall’origine del muscolo al punto di inserzione del muscolo. Il Tape Elastico viene poi avvolto intorno al muscolo infiammato.
Il gruppo di muscoli sotto l’area infiammata deve essere tenuto in posizione distesa durante l’applicazione del nastro.
E’ necessario lasciare un piccolo spazio tra le strisce di nastro tagliate sottili. Più le strisce sono sottili e numerose, tanto più superficie sarà possibile riempire per creare un effetto di sollevamento della pelle.
Si devono applicare le parti finali del Tape Elastico senza tirare o tenere il bendaggio in tensione.

QUANDO IL TAPE ELASTICO E’ VERAMENTE EFFICACE

Il Tape Elastico è molto efficace per il trattamento del tendine d’Achille e gli strappi al polpaccio. Questi tipi di lesioni sono molto comuni tra gli atleti e gli sportivi e sono spesso causati da sovrallenamento

. La procedura che viene utilizzata il piu’ delle volte è la seguente:

Mantenere una posizione allungata durante l’applicazione del Tape Elastico®.
Dare alla parte estrema del bendaggio un taglio arrotondato per evitare che si arrotoli durante l’applicazione.
Fissare il Tape Elastico a partire da circa due centimetri al di sotto della lesione. Applicare due strisce di Tape Elastico intorno alla zona lesionata. Evitare allungamenti del bendaggio
Strofinare il nastro vigorosamente per qualche secondo in modo da riscaldare il bendaggio e aumentare l’adesione.
Prima di applicare il Tape Elastico bisogna pulire la pelle del paziente. Solitamente e’ consigliata anche la rasatura dei peli nell’area interessata dalla lesione Dopo l’applicazione del Tape bisogna stare molto attenti mentre ci si veste o ci si spoglia, per evitare di far arrotolare le estremità del bendaggio. Infine,un ulteriore punto a favore del Tape Elastico è la totale assenza di effetti collaterali.

http://www.personaltrainer-roma.com/

Condividi nei Social

Lascia un commento